lunedì 30 luglio 2018

Il Viaggio di Pippo, Kite edizioni

                                            "A volte è nei sogni che ritroviamo noi stessi"


il viaggio di pippo kite edizioni albo illustrato libro


Il Viaggio di Pippo scritto da Satoe Tone ed edito da Kite Edizioni è la storia di Pippo, un ranocchio  triste e solo che non è più in grado di sognare.

Una sera mentre conta le pecorelle comincia a chiacchierare con una pecora che è capace di viaggiare nei sogni, il ranocchietto le chiede di partire con lei con la speranza così di ritrovare i suoi sogni. La pecorella accetta e da lì inizia un lungo viaggio alla ricerca dei sogni, sogni che si alternano nelle pagine insieme ai mesi dell'anno, da maggio ad aprile, desideri nascosti dei protagonisti incontrati nel viaggio che fanno sognare. Desideri che ognuno sogna in forma e sostanza diversa: papaveri che vorrebbero volare, meduse che vorrebbero ballare con le stelle, libellule che vogliono vedere il mondo...
Ma sarà proprio vivendo questo viaggio che Pippo si renderà conto di aver già quello che stava cercando...e dalla ricerca di sogni scomparsi si passerà alla ricerca di un'amica, un'amica reale e smarrita, che porterà il nostro ranocchietto a capire che cosa sia la felicità.



Un libro sulla ricerca, sull'amicizia, sui sogni e sulla ricerca della felicità. Un libro dove testi ed illustrazioni sono perfettamente amalgamati e i disegni sono poetici, colorati e romantici. I colori delle pagine cambiano con l'alternarsi delle stagioni, dando continuità e fluidità al racconto della storia. Un libro premiato per le sue bellissime illustrazioni, disegni che personalmente trovo stupendi ed affascinanti! Quel genere di libro che già solo vedendo la copertina te ne innamori e vuoi subito aprirlo per conoscere la storia. Pura poesia, , magia e un tributo all'immaginazione.

Età di lettura dai 3 anni in su.

Di Kite Edizioni avevamo già recensito un piccolo capolavoro Il pentolino di Antonino

Lo potete acquistare QUI
Famigliatuttofare



lunedì 23 luglio 2018

Gioco creativo: geomag

Ci piace proporvi giochi creativi, ideati per sviluppare e stimolare l'intelligenza, la fantasia e l'ingegno dei bambini, tutto quello che recensiamo e condividiamo con voi sono giocattoli o libri che usiamo regolarmente con i nostri figli e che ci sentiamo di consigliare anche a voi.


geomag gioco creativo

Fra la varietà di giochi che non pongono limiti alla fantasia, perfetti per stimolare l'inventiva dei bambini e capaci di intrattenerli per parecchie ore, vi è Geomag, il famoso gioco di costruzioni magnetiche della ditta svizzera Geomagworld,  caratterizzato da barrette magnetiche e da sfere di acciaio.
Il gioco permette di creare tantissime costruzioni sia in modo libero, lasciando libero sfogo al proprio ingegno, sia attraverso comode istruzioni.
Geomag è il classico gioco senza tempo, che non annoia mai, grazie al fatto che permette ogni volta di creare nuove costruzioni, è coinvolgente, educativo e capace di incuriosire i bambini. Ai bimbi piace costruire, inventare, disfare e rifare in modo differente, questo gioco è sicuramente un azzeccato ed intelligente regalo di compleanno.
Noi abbiamo Geomag proL adatto per bambini più grandicelli, dagli 8 anni in su, la potenza superiore dei magneti permette di creare costruzioni spettacolari  e ancora più ingegnose, oltre alle classiche barrette magnetiche e sfere, vi sono nella confezione pannelli triangolari, quadrati e pentagonali. Un gioco perfetto non solo per i bambini, ma un passatempo perfetto anche per gli adulti. Ideale da fare tutti insieme in famiglia!



Geomag rientra nella categoria di giochi STEM (Science, Technology, Engineering, Mathematics), ossia giochi ideati per stimolare l'apprendimento nei bambini, con attività stimolanti e mirate su queste materie, senza rinunciare alla parte ludica, giocosa e divertente.
Noi abbiamo e avevamo già recensito Magicube di Geomagworld, costruzioni a forma di cubo adatte anche ai bimbi più piccini.

Noi abbiamo QUESTO
Famigliatuttofare

lunedì 9 luglio 2018

Basilico: come utilizzarlo?

Ogni anno verso maggio acquistiamo due piantine di basilico che trapiantiamo in un grosso vaso con i bambini e lo sistemiamo sul balcone ad un'altezza adatta per essere raccolto da loro. I bimbi così  si divertono a coltivare una piantina e a raccogliere le foglie quando cuciniamo una pasta al pomodoro o quando prepariamo i cubetti di ghiaccio di basilico per l'inverno.
Eh sì, oltre ad un utilizzarli per fare il pesto come vi raccontavamo in un altro post, abbiamo un modo molto semplice per conservarlo e farlo durare per tutto l'inverno e soprattutto è un'attività semplice che può essere fatta con i bambini.





Occorrente:
Pianta di basilico, acqua, olio, mezza luna, contenitori per fare il ghiaccio

















Preparazione:

  • Raccogliete le foglie di basilico e lavatele sotto l'acqua, tagliatele con una mezza luna aggiungendo un filo di acqua e un cucchiaio di olio extravergine d'oliva.




















  • Fate piccole porzioni e adagiatele nel contenitore del ghiaccio. Surgelate il tutto e usatelo all'occorrenza.


basilico ricetta

Io lo uso soprattutto per minestre o passati di verdure, il profumo ed il gusto rimangono intatti. Il lavoro richiede solamente una quindicina di minuti e potete farvi aiutare dai bambini.

In questo ARTICOLO vi avevamo già parlato di un altro uso del basilico: pesto fatto in casa!
Voi come usate il basilico?!
Francesca