giovedì 5 aprile 2018

Bimbi e tabelline: come impararle facilmente

Arrivati in seconda primaria inizia il periodo in cui le giornate sono scandite dalle tabelline, erano difficili e noiose da imparare una volta e lo sono tutt'ora. Per alcuni bimbi la memorizzazione è veloce per altri diventa proprio impegnativa.
Come possiamo allora noi genitori aiutare i nostri bimbi a memorizzarle e a superare questo momento un po'faticoso, senza rischiare di non fare più apprezzare la matematica? E soprattutto aiutarli a creare delle basi forti per la continuazione ottimale del loro percorso scolastico, ma anche della vita quotidiana, le tabelline serviranno infatti per calcoli futuri, come percentuali, sconti...


bimbi e tabelline

Le tabelline sono sicuramente un apprendimento mnemonico, ma non solo, occorre anche capire il meccanismo che sta alla base per diventare veloci e rapidi.
E' importante perciò armarsi di pazienza, sostenere il vostro piccolo matematico, aiutarlo a non scoraggiarsi e fornirgli anche strumenti alternativi che possano sollecitare la memorizzazione in modo divertente e differente rispetto al solo classico memorizzare il numero.
Diciamo infatti che i bimbi di oggi hanno sicuramente maggiori strumenti creativi, efficienti e divertenti rispetto a noi mamme per farsele amare di più.

Credo inoltre sempre che per far sentire i nostri bimbi meno soli di fronte a questa piccola difficoltà  o altre sia giusto raccontare loro anche il nostro essere stati bimbi proprio come loro, con le stesse fatiche, la stessa poca voglia e la stessa paura di sbagliare durante l'interrogazione... e poi Mantieni la Calma le imparerà!
Per aiutare Lorenzo nello studio, senza affaticarlo e stressarlo con continue ripetizioni, ho utilizzato due strumenti efficienti e soprattutto divertenti, che si allontanassero il più possibile dal concetto "ancora compiti".

Uno è Le Tabuline, 110 carte colorate formato 6x6 cm.
Nella pratica scatola ci sono 10 carte animali introduttive (una generale da 1X a 10X per ogni tabellina) e 100 carte, una per ogni singola tabellina, dove su un verso c'è la tabellina e un animaletto che contraddistingue il numero della specifica sequenza e sul retro il risultato. C'è inoltre un foglietto illustrativo che propone 7 possibili utilizzo di gioco, ma il gioco in se si presta anche a moltissimi altri utilizzi o allenamenti.


Il gioco può essere usato individualmente o in piccoli gruppi.
Lorenzo lo utilizza anche spesso da solo, sfidandosi a dirne il più possibile di corrette.
Il gioco è acquistabile solo on line al sito Le Tabuline e trovo molto carina la possibilità per le insegnati di poterne richiedere una copia omaggio per la scuola.
Il formato è piccolo e questo permette di poter portare il gioco sempre in giro, in borsa, utilizzandolo un po' ovunque.

L'altro gioco utilizzato è in realtà un libricino, Gioco e imparo. Le tabelline. Edizione Usborne.
Un libricino con tanti giochi legati alle tabelline, quiz e rompicapi che aiutano a capire e ad esercitarsi con le tabelline.


Il libro ha una parte introduttiva con consigli e strategie per impararle, nel centro vari esercizi e in fondo al libro le soluzioni per verificare la correttezza delle risposte.
La parte con gli esercizi è divisa per tabelline, fino a quella del 12, vi sono poi pagine con quiz veloci e giochi con tutte le tabelline insieme, ci sono infine colorati adesivi da usare in alcuni esercizi.
Lo trovate QUI

Memorizzare le tabelline non è per niente facile, ma esercitarsi con giochi piacevoli e concreti aiuta il processo di automatizzazione e di apprendimento. La matematica, se trasformata in gioco, può persino diventare divertente, provare per credere 😉.

I vostri bimbi che trucchi hanno usato per imparare le tabelline?! Raccontateci le vostre strategie vincenti 😃
@famigliatuttofare

Nessun commento:

Posta un commento