mercoledì 21 febbraio 2018

Seggiolino auto quello sconosciuto!



Stamattina ho accompagnato il mio pargolo all'infanzia, uscita di scuola ho contemplato i sempre molti, troppi, genitori che lasciano i bimbi vagare sull'auto in corsa. Faccio veramente tanta fatica a capacitarmi di questa cosa nel 2018...
Il seggiolino auto è ormai da ANNI obbligatorio, è una semplice regola per la sicurezza dei nostri bambini, è una REGOLA! Perciò la frase "una volta non si fa usava, non è mai morto nessuno" , è una cavolata!, oppure "faccio solo 100mt", NON VA BENE!
Tu stai insegnando a tuo figlio che le regole possono essere trasgredite e che lui ha il potere di decidere una cosa vietata!

Si può fumare nei locali? No, non si fa
Si può guidare a 15 anni? No, non si fa
Si può guidare ubriachi? No, non si fa
Si può  far stare i bambini in macchina senza cinture e seggiolini? No, ma si fa... perché?!!

Tralasciando il discorso sicurezza, che per me è centrale e di vitale importanza e di cui vi avevamo anche già parlato, oggi ragionavo fra me e me sul discorso regole, coerenza dei genitori e "potere" dei bambini.

I bambini per crescere sereni hanno bisogno degli adulti. Hanno bisogno di riferimenti chiari, che si insegni loro a vivere in modo corretto e a sentirsi "contenuti" dai grandi. Hanno bisogno di NO e di regole coerenti e continuative, poche, ma sempre rispettate dagli adulti.
Le protezioni in auto sono obbligatorie per grandi e piccini, una semplice regola, un esempio che i grandi possono dare ai bimbi, l'importanza di rispettare qualcosa che SI DEVE FARE.
Non posso sinceramente sentire che un bimbo in fascia 3/7 anni non voglia mettere le cinture o stare nel seggiolino e che il genitore decida di lasciar correre. 
Mi chiedo, se la gestione di questa semplice e, non dimentichiamo, giusta regola non si riesce a far rispettare in questa fascia di età, che cosa succerà nell'adolescenza quando la vera e fisiologica opposizione entrerà nelle nostre case e dovrà essere gestita per il BENE del ragazzo??

Sento sempre più la gente lamentarsi dei giovani, della loro "non educazione", del "non rispetto delle cose e delle regole sociali", vero purtroppo, e le colpe sono sempre dei ragazzi, noi adulti diamo il buon esempio?
Nell'infanzia siamo infatti noi a dare anche su queste tematiche imprinting ai bambini, che cosa gli abbiamo trasmesso? Perché chiariamoci a 3, 4, 5 anni la responsabilità dell'azione, di non mettere la cintura, non è del bambino, ma del genitore che con quel comportamento sta insegnando a suo figlio qualcosa. Qualcosa di sbagliato!

Dare dei punti fermi ai bambini, fare loro vedere la nostra coerenza nelle azioni è veramente importante e fondamentale, non occorre riempire la loro vita di divieti, ma dare poche e sensate regole che noi per primi rispettiamo. I bimbi per crescere sereni hanno bisogno dell'orientamento e del contenimento del genitore o adulto di riferimento, non dimentichiamocelo!

PERTANTO...

Cinture e seggiolino sono obbligatori, si mettono. 
  • Siamo chiari con i bambini, la regola non cambia mai, è sempre la stessa con chiunque, ci vuole la nostra costanza. 
  • Serve anche coerenza nelle azioni, i genitori devono dare il buon esempio ai figli, siamo noi i primi a  dover metterci le cinture.
  •  I bimbi possono opporsi e cercare di non rispettare la regola, siamo fermi con loro se non si rispetta ci saranno delle conseguenze, sta al genitore scegliere cosa.
Keep Calm & reflect
Famigliatuttofare







Nessun commento:

Posta un commento