martedì 30 maggio 2017

Quali prodotti scegliere per la cura dei bimbi? Oggi vi parliamo di Fitocose Cosmesi Vegetale

Già dal corso pre-parto si parla dell'importanza di prodotti naturali e delicati per l'igiene dei pargoli, devo essere sincera prima dell'arrivo dei vandalini ignoravo l'esistenza dell'INCI, ignoravo del tutto la lettura delle etichette, dei pallini verdi, gialli e rossi, ma si sa quando si ha un figlio si vorrebbe dargli il meglio e le nostre conoscenze si ampliano. Si sente la responsabilità delle scelte che si fanno per lui e ci si documenta per offrirgli il top!

Io ho cercato di trovare prodotti il più possibile naturali e con un buon compromesso qualità- prezzo.
Negli anni i prodotti utilizzati per i miei bimbi sono stati diversi, siamo passati dal semplice amido di riso a prodotti più specifici, bagnoschiuma e shampoo, ma sempre delicati ed adatti per la loro e la mia pelle sensibile. Non è facile trovare, anche nei prodotti per bambini, detergenti che non abbiano sostanze aggressive, non sempre l' indicazione linea per bimbi è sinonimo di prodotto delicato, senza sostanze irritanti.


Ultimamente abbiamo conosciuto un'azienda italiana molto valida "Fitocose", una piccola realtà nella cosmesi bioecologica, certificata, che mira alla qualità dei loro prodotti con prezzi competitivi.
Un'ampia scelta di prodotti, oltre 400 da agricoltura biologica, naturali ecobio e vegan, con ingredienti vegetali certificati e controllati.
Le linee sono diverse, da quella per il viso, a quella curativa, alla cosmesi per i piccoli a quella per i maschietti. alle creme solari ai prodotti in gravidanza, c'è veramente una vasta scelta!
Ci è piaciuta l'idea di piccola azienda italiana, la ricerca di materie prime rinnovabili, l'utilizzo di prodotti a basso impatto ambientale, l'utilizzo di contenitori riciclabili. Un'attenzione non solo per la salute delle persone, ma anche dell'ambiente!


Noi ci siamo orientati su due linee: quella per i bambini e quella curativa, di cui vi parleremo in un altro articolo.

Abbiamo provato Pollicino Bagno schiuma 200 ml, un detergente delicato per la pelle dei bambini adatto dai 3 anni in su, con 12 semafori verdi e uno giallo, e lo shampoo alla camomilla 200 ml adatto dai tre anni in su, 12 semafori verdi e uno giallo.
Entrambi detergono efficacemente ma senza irritare, puliscono bene e hanno una delicata e piacevole profumazione. Lo shampoo dona inoltre, grazie alla camomilla, bei riflessi dorati sui capelli chiari.

Monia convinta dal mio interesse per questa ditta italiana ha testato il loro dentifricio al gusto Anice e Limone, per tutti è stato una sorpresa. Pietro abituato ai classici dentifrici alla fragola ha apprezzato il nuovo sapore (sempre in piccole quantità). Ma anche gli adulti hanno apprezzato il gusto e il senso di freschezza in bocca di questo dentifricio, incentivati in più dal fatto che tutti i prodotti utilizzati per produrlo sono assolutamente naturali.
Per chi come noi è grande amante della menta consigliato anche il latte dopo sole menta e camomilla, la profumazione è intensa e fresca, sembra di avere le foglie di menta in mano, si spalma con facilità e lascia la pelle morbida. Ora che l'estate è iniziata, è perfetto da spalmare sulla pelle di tutti, grandi e piccini, dopo una giornata al sole.









L'etichetta, come potete vedere nella foto a fianco, è chiara ed utile, oltre all'elenco degli ingredienti (partendo dalla sostanza che è maggiormente presente nel prodotto) ci sono diciture specifiche, immediate ed intuitive. Qui troviamo quella che indica che il prodotto è vegan, utilizzo perciò di solo ingredienti vegetali, e ha il codice verde, perciò rispetta criteri etici ed ecologici.

Qui di seguito il link dove potrete trovare i prodotti citati  http://www.fitocose.it/ , noi vi consigliamo di visitare il loro sito perché, oltre a tutti i loro prodotti da poter visionare ed acquistare, offre importanti approfondimenti per meglio capire gli ingredienti dei loro prodotti  http://www.fitocose.it/ingredienti.aspx, e fornisce consigli personalizzati sui prodotti più adatti al vostro tipo di pelle (sezione chekup).

Il nostro consiglio è quello di cercare per i bambini prodotti di qualità. Leggere gli ingredienti sulla confezione,  per capire bene cosa contiene quel prodotto, e cercare sul biodizionario se l'ingrediente è naturale (bollino verde il prodotto è ok, giallo va bene ma potrebbe potenzialmente causare reazioni, rosso da evitare). All'inizio occorre farsi la mano, ma poi si avrà l'occhio per ciò che andrebbe evitato.


Ma non è finita qui...conoscete l'arnica? l' iperico?! il legno di quassio?!
Non perdete il prossimo articolo, vi spiegheremo a cosa servono!

#famigliatuttofare







  

venerdì 19 maggio 2017

Le Quattro Stagioni di Sassi Scienze. La Prima Piccola Enciclopedia sulle Stagioni.

Questo bellissimo libro è un valido strumento per iniziare a spiegare ai nostri bambini le stagioni, il cambiare del tempo, l'impatto degli eventi atmosferici sulla natura e sugli animali.

Lo potremmo definire una prima piccola enciclopedia per i nostri bambini, dove le prime pagine sono dedicate ad una spiegazione accurata ma non difficile da seguire, grazie ai bei disegni, delle 4 stagioni. Vengono spiegati gli effetti del tempo sugli animali, come cambia la natura circostante. I disegni aiutano molto a capire i concetti e i colori sono utilizzati in modo da aiutare il bambino a ricordare quanto visto.




Nella seconda parte il libro si apre su se stesso a 360° creando un bellissimo pop up che rappresenta a spicchi le quattro stagioni. Ogni sezione del pop up riassume la stagione, l'inverno con la neve, gli animali con la pelliccia più folta, la primavera con le rondini nel cielo, gli animali che si risvegliano dal letargo, gli alberi con le piccole foglioline e così via... alcuni elementi si muovono (come gli animali). Questa seconda parte del libro è la base per divertirsi con i propri bambini per spiegare tanti piccoli ed importanti concetti o anche solo per ripassare la teoria delle prime pagine aiutando a fissare alcuni concetti letti prima. 




Ci è piaciuto molto perché è stato lo spunto per tanti approfondimenti. Abbiamo giocato successivamente attaccando 4 fogli insieme e cercando di disegnare su ogni foglio qualcosa di diverso che ci ricordavamo per le stagioni. Abbiamo disegnato un albero su tutti e 4 i fogli e Pietro si è divertito a colorarlo in base alle stagioni, ovvero in base a quello che avevamo letto dal libro.

Grazie alla carta più spessa delle pagine si può usare anche con bimbi dalle manine meno "attente", noi lo consigliamo da 4/5 anni in su.







Lo potete trovare qui:

Le quattro stagioni



Buona lettura
#iquattromoschettieri

sabato 13 maggio 2017

Parco naturale La Mandria (Torino)

Alle porte di Torino si trova un bellissimo parco naturale La Mandria con accesso libero che merita assolutamente una visita.

Il Parco regionale è stato istituito nel 1978, il territorio protetto é veramente vasto, circa 6300 ettari compresa l'area pre-parco!
In passato ha avuto diverse destinazioni, da essere riserva di caccia alla corte sabauda e luogo di soggiorno per il Re e la sua corte, ad allevamento di cavalli, ad azienda agricola, con la produzione anche di yogurt. La storia di questo bellissimo parco è però strettamente connessa con quella dei Savoia ai quali si deve la costruzione di vari edifici e del muro di cinta che delimita l'area.
Si può accedere al parco tutti i giorni, dalle 8 del mattino fino alle 17/20 a seconda delle stagioni, da vari ingressi situati in differenti comuni, Venaria Reale, Druento, Robassomero e San Gillio, se è la prima volta che visitate il parco vi consigliamo l'ingresso "Ponte Verde" situato a Venaria Reale, viale Vittorio Emanuele II 256, e al cui ingresso potrete trovare il punto informativo (0114993381). La Mandria è inoltre a pochi passi dalla Reggia di Venaria, proprio dietro ai giardini reali.


Al parco si può accedere a piedi o in bicicletta, è il luogo ideale per passare una giornata in famiglia, concedendosi un pic nic e una passeggiate rilassante, grazie al senso di pace e tranquillità che si gode in questa oasi naturale, ma anche l'occasione per conoscere un po' di storia ed architettura della zona. Nel parco infatti sono presenti ben 20 edifici tutelati: il complesso di Borgo Castello, molte antiche cascine, la chiesa di San Giuliano, il Castello dei laghi, due reposoir di caccia dei Re e molto altro.







All'interno del parco vi è anche la possibilità di visite guidate a pagamento: il giro del parco a bordo di un trenino, con visite diurne o notturne ad orari stabiliti, o su una carrozza guidata da cavalli, attività naturalistiche, trekking per famiglie o solo per adulti, la possibilità di visitare gli appartamenti reali, le scuderie della Cascina Vittoria.
Vi segnaliamo che il martedì la visita agli appartamenti reali e alla galleria delle carrozze è gratuita per le visite guidate delle 11 e delle 15! Il tour dura circa 40 minuti ed è veramente interessante.

A Cascina Brero per tutto il 2017 saranno organizzate attività  strutturate per famiglie con bambini, ci sono bellissimi eventi al Castello, come la rivisitazione di note fiabe e film animati, gite in bici notturne, il trenino incantato...che dire, veramente tantissime attività da fare con i bimbi! Per conoscerle e verificare le date e gli orari vi consiglio di visitare il sito http://www.parchireali.gov.it/parco.mandria/.
Nel Parco ci sono infine vari bar e punti ristoro, con aree attrezzate con tavoli, parco giochi (molto bello quello vicino a cascina Oslera), la possibilità di noleggiare biciclette a Cascina Prato Pascolo, a Cascina Oslera  e vicino all'ingresso di Druento (la sosta del Re). L'utilizzo della bici all'interno del parco è una soluzione ottimale per poter vivere interamente la bellezza del luogo che, data l'enorme estensione, sarebbe non possibile solo a piedi.
La flora e la fauna originarie del luogo sono tutelate e conservate attentamente, se volete osservare  i cinghiali e i cervi che popolano il parco vi consigliamo la visita notturna.

Per chi proviene da lontano vi facciamo presente che vicino all'ingresso di Druento è presente una zona sosta Camper (La sosta del Re) ed un  Residence "Green Village", ma anche molte strutture ricettive nelle immediate vicinanze del Parco.

#famigliaborbottona

venerdì 12 maggio 2017

Dolce veloce, semplice e sfizioso! Sfogliatine di Pesche e cioccolato!

Volete preparare un dolce che sia semplice, facile da preparare e buonissimo in meno di 15 minuti???


Volete creare una merenda veloce e sfiziosa?


Ecco la nostra ricetta, è davvero semplice, veloce e il risultato è davvero buono!

1) Prendete un rotolo di pasta sfoglia, (meglio quadrato ma se è rotondo va bene ugualmente!) allargatelo sulla sua carta e tagliate delle strisce (circa 8cm per 5cm).
2) Ho preso alcuni biscotti amaretti e li ho sbriciolati sopra i pezzetti di sfoglia.
3) Ho aggiunto dei pezzi di uovo di pasqua, lo avevo solo al latte ma fondente mi piace ancor di più.



4) Ho preso delle pesche sciroppate e le ho tagliate a fettine sottili, posate tre fettine circa per trancio. (vanno bene anche pesche fresche o in alternativa le pere).
5) Infornate a forno caldo a 160/180° (io uso il forno ventilato). Non appena vedete che le sfoglie si colorano le potete sfornare (circa 5 /7 minuti).

















Buon Appetito!
#quattromoschettieri


martedì 9 maggio 2017

Centrifuga o Estrattore? Ve lo spieghiamo in poche righe...



L'unica cosa certa quando chiedevo un consiglio tra la centrifuga o l'estrattore era la risposta: "la Centrifuga costa di meno e va meglio!"
Ma è meglio perché? Ecco un po' il riassunto di un po' di ricerche fatte.





La Centrifuga semplicemente allontana la polpa dal succo, girando però ad alta velocità produce anche più scarto e quindi le fibre vengono espulse dalla macchina.
La centrifuga produce il succo in pochi secondi, a parità di frutta però le centrifughe producono meno succo degli estrattori.
I costi delle centrifughe sono mediamente più bassi degli estrattori.

L'Estrattore lavora dividendo la polpa dal succo attraverso la rotazione lenta di una coclea all'interno di un filtro, la polpa spinta contro un filtro a trama fittissima fa uscire il succo.
L'estrattore impiega anche 5/10 minuti per produrre il succo. (Il piatto di frutta che vedete di sotto ha prodotto quasi un litro di succo in circa 7 minuti).
Gli estrattori sono sempre costati mediamente di più, ma oggi se ne trovano di buoni a prezzi accessibilissimi. Il nostro costava oltre 170 Euro, ma oggi è in offerta su Amazon a 79 Euro e noi ve lo consigliamo.

Entrambi gli apparecchi se puliti subito dopo l'utilizzo si puliscono con più facilità. Noi abbiamo l'estrattore e vi assicuriamo che non è assolutamente complicato lavarlo.

Il nostro Estrattore è questo:
Estrattore
#iquattromoschettieri



lunedì 8 maggio 2017

La pecora sbadata di Caroline J. Church edito da Valentina Edizioni

Quale miglior modo di andare a letto leggendo una storia sulle pecorelle?

La protagonista di questa bellissima storia è la Pecorella Sbadata che è sempre in ritardo per mangiare, per andare a dormire, in ritardo per qualsiasi cosa.










Una bellissima mattina di primavera la Pecorella sbadata si dimentica di andare con le altre pecorelle in quanto era giunto il tempo della tosatura.
Quando ricorda dove sarebbe dovuta essere torna velocemente all'ovile ma, ahimè ormai, è troppo tardi.
Tutte le pecorelle sono tosate, pulite e ordinate... lei si sente triste ed umiliata e decide di allontanarsi dal gregge...










Camminando camminando arriva al pollaio dove trova Lina, la piccola gallina, che piange spaventata. Un gattaccio aveva fatto scappare tutte le galline, allontanandole dalle proprie uova e lasciando Lina a covare al loro posto. Lina troppo piccola per un compito così grande è impaurita... la Pecorella sa immediatamente che cosa fare e si fa portare tutte le uova che immerge nella sua calda e soffice lana, inizia così a covare le uova.
Il mattino seguente le uova iniziano a schiudersi e, ad uno ad uno, escono tutti i pulcini. Le galline tornano al pollaio e, vedendo che cosa aveva fatto la Pecorella sbadata, sono molto felici e la ringraziano tutte.
La Pecorella era diventata l'eroina del pollaio.



Tempo di tornare a casa, il viaggio di ritorno è più semplice perché la Pecorella si sente felice e non si vergogna più. Quando torna all'ovile tutte le pecorelle sono a conoscenza di quanto aveva fatto la Pecorella sbadata e la guardano con grande ammirazione.

Una storia dai semplici disegni che permette ai piccoli lettori di capire e seguire la storia.
Un buon libro per prendere spunto per spiegare alcuni concetti importanti ai nostri bambini. Apprezzarci anche quando gli altri non ci apprezzano e credere sempre in noi perché si possiamo fare grandi ed importanti cose non solo per noi stessi ma anche per gli altri.




Età di lettura dai 2/3 anni.
Lo potete trovare qui
La pecora sbadata


Buona lettura
#iquattromoschettieri

domenica 7 maggio 2017

Bimbi che non mangiano la frutta? Ecco la nostra soluzione!




Abbiamo creato un nostro piccolo rituale del succo fresco. Andiamo con i bambini a comprare la frutta fresca circa 2 volte a settimana, scegliendo con loro quella che poi useremo nei nostri estratti. A loro piace molto collaborare perché si sentono coinvolti in qualcosa che fanno i "grandi". Prepariamo il succo insieme ogni due giorni ed è il nostro modo per essere certi che mangino frutta di tutti i tipi e anche qualche verdura! 

Non ci sono regole! potete mettere tutto quello che volete e vi ispira!

Sono buoni semplicissimi estratti o centrifughe fatte solo con carota, arancia e mela oppure mettere un po' di tutto o semplicemente quello che avete in casa!  Noi mettiamo quasi sempre le mele perché non mancano mai a casa nostra e i bambini amano il gusto che riconoscono, aggiungiamo poi quello che si trova di fresco e di stagione. Metto sempre degli agrumi come le arance, se di stagione, oppure mezzo limone. Non mancano mai almeno un paio di carote e mezzo finocchio. 





Noi abbiamo preso un'estrattore su amazon che oggi ho trovato anche in offertissima a 79 euro.

Lo potete trovare qui:


Fateci sapere voi come preparate il vostro estratto/centrifuga!


#iquattromoschettieri

sabato 6 maggio 2017

Libro per bimbi: "Savana cucù"

"Savana cucù" è un libro edito da AbraCadabra.
Un libro colorato ed allegro che parla della savana e in particolare di cinque suoi abitanti:  il rinoceronte, il coccodrillo, la giraffa, il leone e la zebra.


Le pagine raccontano le caratteristiche degli animali, con piccoli indovinelli che porteranno il bimbo a contare per trovare la soluzione.
Le immagini degli animali all'interno del libro sono estendibili, questa cosa diverte molto i bimbi!


Il libro ha belle immagini vivaci e colorate e un linguaggio semplice che coinvolgerà l'attenzione anche dei bimbi più piccolini.


 Noi lo consigliamo dai due anni in su.
 Della stessa collana trovate  "Fattoria Cucù" .

Cosa ci piace:
- le illustrazioni dai toni accesi ed estendibili, piacciono molto ai bimbi;
- gli indovinelli che permettono già ai bimbi più piccini di cimentarsi nel calcolo
- le pagine sono spesse perciò anche adatte a bimbi piccini

Qui lo potete trovare:
Savana cucù. Contiamo insieme

Buona lettura
#famigliaborbottona



giovedì 4 maggio 2017

Nuova promozione, prodotti per l'igiene: spendi 10, ricevi 10!

Un'altra ottima promozione, questa volta promossa da Neutro Roberts, è "Deodorati & Rimborsati" e prevede che a fronte di un acquisto di 10 euro di prodotti Neutro Roberts oggetto della promozione, di cui almeno un deodorante, vi  spetterà  un rimborso di 10 euro (importo max di rimborso). In pratica prodotti GRATIS.



-In cosa consiste?! Per partecipare occorre comprare 10 euro di prodotti Neutro Roberts o Intima Roberts di cui almeno un deodorante, solo nel periodo in cui l'operazione è attiva nel punto vendita, in parole povere quando la trovate pubblicizzata nel volantino!
 -Come si fa ad avere il rimborso? Molto semplice, entro 5 giorni dall'acquisto, occorre andare sul sito dell'operazione  http://www.deodoratierimborsati.it/, registrare i propri dati, i dati dell'acquisto, caricare la scansione dello scontrino e scegliere la modalità di rimborso (bonifico bancario, carta ricaricabile con iban o carta postepay) e seguire le indicazioni.

Si può richiedere un unico rimborso entro il 15/07/2017, lo scontrino deve essere parlante e non si possono usare buoni sconto.
Vi consigliamo sempre di visionare il regolamento completo dal sito dell'iniziativa per non rischiare di fare errori.

martedì 2 maggio 2017

Alla scoperta della miniera di talco di Prali nella Val Germanasca (Torino)

Torino e la sua provincia sono veramente ricchi di tanti luoghi bellissimi da scoprire in famiglia, oggi vi portiamo con noi all'Ecomuseo delle Miniere e della Valle Germanasca, situato a Prali, a circa 70 km da Torino.


La particolarità del sito, che interesserà e coinvolgerà sicuramente i bimbi, è la presenza di due miniere dismesse, ma visitabili, Paola e Gianna, che hanno permesso la creazione di due percorsi di visita "Scopriminiera" e "Scoprialpi", e che vi porteranno in un viaggio nel passato e nelle viscere della montagna.


Scopriminiera è il percorso che abbiamo fatto noi, è consigliato dai 3 anni in su, permette di entrare nella galleria Paola utilizzando il trenino dei minatori, è un viaggio nella storia in cui si assapora la vita in miniera: l'aria fresca sulla pelle, il buio spezzato solo da qualche lampada, i silenzi alternati ai rumori molto forti.

Le visita dura circa due ore: vi è un primo piccolo tratto a piedi, seguito da un tragitto di circa un km a bordo di un trenino che si addentra nel cuore della montagna fra strette gallerie in penombra, infine scesi dal trenino vi sarà un percorso ad anello, corto e assolutamente fattibile con i bimbi, da percorrere a piedi e che permetterà di conoscere il lavoro dei minatori.
Tutta la visita è condotta da una giovane, preparata e frizzante guida che racconterà la storia della miniera: dalle particolarità del talco, lo sapevate che è inodore ed utilizzato in tantissimi modi?! Pure negli alimenti?!, a come si lavorava duramente in quel luogo. Spiegazioni sempre intervallate a momenti pratici, la possibilità di toccare il talco, di vedere i macchinari di scavo e i martelli pneumatici e di sentirne anche i forti rumori, di capire come funzionava la ventilazione e l'illuminazione con solo la lampada ad acetilene. Tanti particolari che rendono la visita veramente interessante e che aiutano i bimbi ad essere concentrati e a capire concretamente le informazioni date.































Vicino alla galleria c'è inoltre, compreso nel prezzo di ingresso, un museo permanente che illustra la vita della valle, l'estrazione dei minerali presenti, talco, grafite e rame, e il loro utilizzo.
L'abbigliamento che vi consigliamo in primavera ed autunno è da montagna, con scarpe comode, chiuse ed impermeabili, capi pesanti  perché all'interno della miniera fa comunque parecchio fresco.
Le visite sono fattibili anche in caso di pioggia o neve, prima dell'entrata del tunnel verrete dotati di caschetti protettivi e mantelline per proteggervi dal freddo.  Le visite guidate nella giornata sono due: una al mattino alle 10,30 e una nel pomeriggio alle 14,30.



Scoprialpi è un percorso invece consigliato dagli 8 anni in su, un viaggio di tre ore all'interno della miniera Gianna per conoscere le diverse ere geologiche, alla scoperta delle tracce che raccontano la nascita delle Alpi.

L'ecomuseo è aperto tutti i giorni, tranne martedì, da marzo a novembre, la prenotazione è obbligatoria al numero 0121/806987.

Costi:
- Scopriminiera: intero 12 euro, ridotto bimbi e gruppi 10 euro, sconto tessera coop 8 euro, promozione famiglia (1 adulto e 1 bimbo) 18, gratis bimbi 3-5 anni e abbonamento Torino musei e carta musei.
- Scoprialpi adulti 14, ridotto ragazzi 8-17 anni e gruppi 11 euro, promozione famiglie (1 adulto-1 ragazzo) 20 euro, gratuito con l'abbonamento Torino musei e carta musei.









Noi vi consigliamo assolutamente la visita di questa miniera. E' un percorso istruttivo che aiuterà i bimbi a capire come si estraggono i minerali e come questi possono essere utilizzati, è uno spaccato di vita su un mestiere duro e faticoso, come quello del minatore, ma è soprattutto un'avventura e un'esperienza divertente per i più piccoli, grazie ai vagoni dei minatori, ai caschetti protetti, alla simulazione della detonazione della roccia, alla vista del pozzo profondissimo...!


Al prossimo articolo sul nostro amato Piemonte!
#famigliaborbottona