lunedì 10 aprile 2017

Il nostro Regalo di Pasqua per voi!

Pasqua è alle porte e noi vogliamo farvi i nostri specialissimi AUGURI!
A 3 di voi arriveranno a casa questi speciali Regali editi da Camelozampa, Casa editrice che a noi sta particolarmente a cuore!


Il primo estratto riceverà il libro "Lola e io", il secondo e il terzo estratto un album da colorare ciascuno.
Si potrà partecipare tramite il nostro Blog, la nostra pagina FB o il nostro profilo Instagram, fino a sabato 15/04 alle 23.59.
Spedizioni a carico nostro, ma solo in Italia.

L'estrazione avverrà utilizzando il sito blia.it.

Come si partecipa qui sul blog:
1) Basta commentare il post, scrivendo PARTECIPO
2) Diventare nostro Follower.

Per gli altri social seguite le indicazioni scritte nei singoli post.

Buona fortuna!
#famigliatuttofare

giovedì 6 aprile 2017

Il Forte di Fenestrelle: la Grande Muraglia Piemontese!



A circa 50  km da Torino, nella val Chisone, si trova una bellissima fortezza, il Forte di Fenestrelle, chiamata anche la Grande Muraglia Piemontese, essendo la seconda costruzione militare antica al Mondo in termini di lunghezza totale, e riconosciuta come monumento simbolo della Provincia di Torino.


Il Forte di Fenestrelle è la fortificazione alpina più grande d'Europa, un'opera di sbarramento veramente magnifica che ha rivisto la rinascita negli anni '90, dopo anni di abbandono, grazie ad un gruppo di appassionati che decidono di unirsi in associazione per riportare al suo splendore questa immensa costruzione.
E' un insieme di più forti (Forte Carlo Alberto, San Carlo, Tre Denti e Delle Valli), magazzini, polveriere, uniti insieme da una scala coperta con ben 4000 gradini che risale il crinale della montagna, e una scala esterna, detta scala reale composta da 2500 gradini; 3 km di camminata sul costone dell'Orsiera che permettono, grazie ai 635 m di dislivello, di godere in cima anche di una bellissima vista sulla vallata!


Oggi è possibile visitare il Forte attraverso 3 tour guidati condotti da un gruppo di volontari veramente preparati e competenti:
  • Passeggiata Reale: durata di circa 7 ore, partenza al mattino alle 9 e ritorno verso le 16, si visita l'intera fortificazione. Un percorso molto suggestivo che richiede però un minimo di preparazione atletica, abbigliamento da montagna e trekking.
  • Un viaggio affascinante dentro le Mura: durata di circa 3 ore, partenza alle 10 e alle 14.30 (15 in estate), si visitano il Forte San Carlo,  il Forte tre Denti e la Garitta del Diavolo. Si percorre una parte dei 4000 gradini della scala coperta.
  • Visita Breve: durata di circa un'ora alle 10 o alle 14,30 (15,00 in estate), si visita il Forte San Carlo, tante informazioni storico-culturali. Si può tranquillamente fare anche in caso di pioggia o neve.
Noi con i bimbi di 4 e 6 anni abbiamo scelto la visita breve, con il senno di poi avremmo potuto fare anche quella di tre ore, la visita infatti, grazie alla preparata guida Ezio,  è stata molto interessante anche per loro.
Abbiamo visitato il Forte San Carlo, le sue cucine e la cisterna, il Museo del 3° Reggimento Alpini e l'ingresso della scala coperta che porta al Forte dei tre denti.
Il costo della nostra visita è stato di 5 euro per ogni adulto, i bimbi fino a 6 anni non pagano.
Noi abbiamo, oltre alla visita guidata, visitato la mostra degli animali del Governatore, nel palazzo appunto del Governatore, al costo di 2 euro.
Per bimbi piccoli è consigliato marsupio o zaino, non è possibile usare il passeggino. Essendo il Forte in montagna, consigliamo un abbigliamento comodo e caldo (noi l'abbiamo visto pochi giorni fa, ad aprile, e faceva decisamente freddo, in cima al Forte delle Valli  nevicava persino) .





La prenotazione per visitare il Forte è obbligatoria e si può fare al n. 012183600, la fortezza è aperta da settembre a giugno dalle 10-17, tranne martedì e mercoledì. Luglio ed Agosto 10-18.
Dietro a Piazza d'Armi vi è anche un punto ristoro in cui fermarsi per il pranzo o per una merenda dopo la visita del Forte.

#famigliaborbottona


La casa più grande del mondo di Leo Lionni, edito Babalibri


Questa è la storia che un papà lumaca racconta con semplicità alla sua piccola lumachina, quando un giorno essa esordisce con : “Da grande vorrò avere la casa più grande del mondo!”.
La storia narra il sogno di una lumaca che appunto voleva avere la casa più grande del mondo e scopre come poterlo realizzare. Ogni giorno fa esercizi, si divincola, si stira e ottiene ogni  giorno un guscio, una casa appunto, più grande.
La lumaca cresceva ogni giorno e ogni giorno aggiungeva splendidi e brillanti colori, la lumaca era orgogliosa e felice della sua casa. Tutti ammiravano la sua casa così grande e colorata.
Ma un giorno le lumache finirono di mangiare tutte le foglie del cavolo e si trasferirono su un altro cavolo, tutte tranne la lumaca con la casa grande... lei non riusciva a spostarsi per il grande peso, le altre lumache si spostarono con facilità e lei rimase sola...
Alla fine della storia la Lumachina aveva gli occhi pieni di lacrime e capì immediatamente il messaggio che il papà le aveva dato: "Io terrò la mia casa per sempre piccola!".
La piccola lumaca poté andare a vedere il mondo con la sua piccola casa, era felice così senza avere la casa grande, piena di colori ed ammirata da tutti, lei e la sua piccola casa potevano andare ovunque.

Belle e semplici le illustrazioni che accattivano anche i bimbi più piccini, importante il messaggio del libro: non occorre accumulare cose superflue per essere felici e spesso ciò che sembra così importante e bello, che ci fa ottenere tanti complimenti, può  portarci a portare pesi più grandi di noi!
Spesso a voler strafare si finisce per avere solo un pugno di mosche in mano!

Alla fine per viaggiare e vedere il mondo bisogna essere leggeri...

Lo potete trovare qui:
La Casa più grande del mondo

Età consigliata dai 4 anni.

Buona lettura
#quattromoschettieri