mercoledì 2 novembre 2016

4 cose da sapere per risparmiare sul vostro mutuo (prima parte)


Tutti guardiamo, con ansia, il nostro conto corrente in banca, sperando che il saldo aumenti e non diminuisca... e chi ha un mutuo vede che una delle voci più grosse in addebito sicuramente è la rata che ci viene addebitata mensilmente.
Oggi vi vogliamo dare 2 consigli per capire meglio questo strano strumento, che vi permette di vivere a casa vostra ma che, spesso, è difficile da comprendere.
1) Innanzitutto dovete capire se il vostro mutuo è a tasso fisso o a tasso variabile.  Che differenza c'è?
Il tasso variabile è un tasso che viene rivisto ogni mese o ogni due/tre mesi (dipende da che tasso Euribor avete nel vs. contratto Euribor 1 2 o 3 mesi) e viene sommato ad uno spread (una percentuale che rappresenta il costo).
COSTO = Spread + Tasso Euribor
Pro e contro di un tasso variabile:
- normalmente un tasso variabile è più economico di un tasso fisso nel momento in cui si stipula il mutuo ma:
- la rata non si può predeterminare per cui se i tassi salgono la vostra rata sale ma se i tassi scendono anche la vostra rata scende.
Il tasso fisso è un tasso che viene fissato all'inizio del contratto e rimane lo stesso per tutta la durata del mutuo (o almeno sinché non lo rinegoziate). In questo esatto momento storico (oggi ottobre 2016) il tasso fisso ha una rata più alta di uno stesso mutuo di pari importo e durata ma a tasso variabile.
Perché questo? perché il tasso variabile in questo momento è ai minimi storici, anzi in questo esatto momento è negativo.
Pro e contro di un tasso fisso:
- saprete sempre quale è la rata che andrete a pagare per tutta la durata del mutuo senza sorprese.
- se i tassi di interesse salgono voi non sarete impattati dagli aumenti ma se i tassi di interessi scendono (come negli ultimi anni) voi pagherete di più di quello che il mercato offre per lo stesso mutuo variabile.
La scelta dipende esclusivamente dalla propensione al rischio che ognuno di noi ha!

2) il secondo consiglio è di richiedere almeno un paio di preventivi l'anno sul vostro mutuo, alla vostra banca in primis e ad altre due banche. Il mercato dei mutui è agguerrito per cui ci sarà sempre qualcuno disposto a farvi un po' di sconto in più: provate a fare direttamente voi qualche preventivo ad esempio su mutui online è il modo più veloce per capire se il vs mutuo può essere rinegoziato o meno e vi indica quali sono le banche migliori da contattare per avere un nuovo preventivo.

Domani gli altri due consigli!


Ricordate che risparmiare sui mutui è possibile dovete solo stare dietro al vostro mutuo e rivederlo ogni anno.
Noi siamo a vostra disposizione per ogni consiglio o parere: chiedeteci! Vi aiuteremo volentieri (e ovviamente in maniera del tutto gratuita).
a presto
#iquattromoschettieri

Un grazie particolare alla brava Chiara Golino per le vignette che ci manda!


Nessun commento:

Posta un commento